Sebbene lo smartphone sia un dispositivo che sta compiendo passi da giganti, alcuni limiti rimangono comunque. Sia dal punto di vista della velocità e delle funzioni, possiamo quasi azzardare un paragone con un pc, ma alcune lacune rimangono e si fanno sentire. La memoria di un computer ad esempio, è talmente vasta che difficilmente si hanno problemi di spazio, mentre uno dispositivo mobile, per quanto avanzato, avrà sempre dei limiti in questo ambito, perciò occorre sempre fare il punto della situazione, cercare di non immagazzinare troppo materiale pesante, e fare in modo che lo spazio all’interno del proprio smartphone non sia mai eccessivamente piena.

risparmiare memoria android Come risparmiare memoria sul proprio smartphone Android

A questo proposito, esistono diversi sistemi che possono permettere di liberare la scheda SD del proprio device e fare in modo che questa abbia abbastanza spazio disponibile, metodi che vi suggeriamo di mettere in pratica. Questo per risparmiare memoria e fare in modo che il vostro smartphone non cali nelle sue prestazioni e che rimanga efficiente come sempre.


Trasferire dati nella SD card

All’interno del proprio smartphone, ogni volta che scaricate qualche nuovo dato, file o altro materiale, questo viene automaticamente immagazzinato all’interno della memoria interna. Sfruttando la capacità della scheda esterna, potete sfruttare questa possibilità e trasferire i dati all’interno della scheda, anziché lasciarlo nella memoria interna. L’importante è che abbiate un dispositivo con un sistema operativo Android 2.2 o superiore. Purtroppo questo sistema non è applicabile a tutte le applicazioni, ma una buona parte si, perciò riuscirete a guadagnare una buona percentuale di spazio. Ricordate inoltre che nel caso in cui colleghiate il vostro smartphone al pc, la SD card non sarà più montata, perciò ogni volta ricordatevi di impostare correttamente la card prima dell’utilizzo per fare sì che il dispositivo legga correttamente la SD Card e ciò che c’è al suo interno.

Fare pulizia di dati e nella cache

Tutte le applicazioni conservano dei dati all’interno della cache. Si tratta di dati temporanei, come accade per il computer, che rimangono ad occupare spazio e possono essere eliminati senza creare complicazioni,liberando spazio utile. A questo proposito, esistono diverse applicazioni mirate a semplificare il lavoro, come 1-click cleaner. Questa applicazione ha il pregio di svuotare non solo la cache, ma anche di fare piazza pulita di tutti i dati cronologici riguardanti le chiamate e i messaggi di testo. In alternativa, si può sempre optare per App Cache Cleaner, che è leggermente più drastico, ma in un solo colpo vi farà sbarazzare di tutto l’accumulo di dati temporanei contenuti nella vostra cache.

Rimuovere le applicazioni in disuso

Molti utenti hanno il vizio di scaricare, utilizzare e dimenticare. Questo difetto può avere una grave incidenza in fatto di spazio, perché si accumulano applicazioni su applicazioni,occupando spazio prezioso. Meglio quindi fare un controllo generale di tanto in tanto, togliendo definitivamente tutte le applicazioni inutili e che non ci interessano più.

Controllare la memoria disponibile

Tenere sotto controllo la situazione regolarmente, è un buon sistema per prevenire l’ingombro della memoria e lasciare sempre un po’ di spazio libero. Anche in questo frangente esistono molte applicazioni in grado di fare il proprio dovere e dare un quadro della situazione, come DiskUsage, una app scaricabile gratuitamente che permette un riepilogo dello spazio occupato e di quello disponibile, offrendo una panoramica molto dettagliata su ogni singolo file e relativo spazio occupato.

 Niente foto offline

Le foto necessitano di spazio, e spesso se ne scattano parecchie, per cui riuscire a evitare un accumulo di scatti all’interno della memoria del proprio smartphone non può che essere di utilità. Per riuscire nell’impresa, meglio caricarle subito online, in spazi personali e gestibili sul web, come ad esempio tramite Dropbox, con cui potete avere una pratica cartella online in cui salvare tutte le vostre foto, per poi accedere al proprio account e scaricarle al momento desiderato. In alternativa si può ripiegare su Google+, infatti grazie a questa piattaforma potrete creare album personalizzati e arricchirli con tutte le vostre immagini preferite, senza doverle conservare anche sul telefono.